Dettaglio evento

Farian Sabahi – Safar, viaggio in un Medio Oriente che non c’è più

Storia dell’Iran (1890 – 2020) e Storia dello Yemen

Il Saggiatore e Istituto per l’Oriente C. A. Nallino

Dialoga con: Enrico Marletta

La giornalista e studiosa Farian Sabahi mostrerà una sessantina di scatti da lei realizzati in Libano, Siria, Iraq, Iran, Emirati Arabi, Azerbaigian, Uzbekistan e Yemen tra il febbraio 1998 e la primavera 2005, esposti al Museo d’Arte Orientale di Torino (2019) e a Parma – capitale della Cultura (2021). In persiano e in arabo, safar vuole dire viaggio. Una parola che racconta le terre e le persone ritratte e al contempo esorta a compiere un viaggio, geografico ed emotivo. Ci restituirà un mondo immortalato poco prima e immediatamente dopo che iniziassero terribili conflitti, stravolto anche dove la guerra non si è combattuta, dove permangono le cicatrici dei vecchi conflitti o dove il progresso si contrappone forte e arrogante agli aspetti più tradizionali del vivere quotidiano. I versi del poeta di lingua persiana Rumi «anche se tu non hai piedi, scegli di viaggiare in te stesso», evocano l’importanza del viaggio e dell’apertura alle culture altre nel processo di crescita personale.

Farian Sabahi è iranista e islamologa. Si occupa di Medio Oriente, Caucaso e Asia Centrale con una metodologia multidisciplinare che tiene conto della storia, dell’economia, degli aspetti religiosi e culturali, con un’attenzione alle minoranze e alle problematiche di genere. Docente a contratto all’Università dell’Insubria, collabora con il Corriere della Sera, Radio Rai e il manifesto.

Promosso da: Libreria Plinio il Vecchio

Main sponsor:

Sponsor sostenitori:

In collaborazione con:

Organizzata da:

editori-del-ago-di-como-e-associati

© Associazione Manifestazioni Librarie – CF: 02382460133 – Privacy e Cookies Policy – Contributi percepiti
powered by 3dee