Dettaglio evento

Lorenzo Morandotti – I demoni della speranza

puntoacapo Editrice

Dialoga con: Amedeo Ansaldi

«Un’opera esigua nella mole quanto densa e ricca nelle sue fronde e radici, riguardo alle quali bisognerà citare almeno tre maestri indiscussi del pensiero negativo, vale a dire Nietzsche, Kraus e Cioran, e la Wunderkammer in cui si alternano le acrobatiche giravolte dei loro aforismi al fulmicotone. Anche all’ombra di quei padri nobili, Lorenzo Morandotti ci consegna il suo elegante scrigno verbale, dimostrando di saper tradurre sul bianco della pagina tutto il dolente enigma che precede ogni scrittura degna di questo nome». (Mario Marchisio)
Con queste parole viene introdotta una raccolta di aforismi che perpetuano la tradizione, della quale l’autore è profondo conoscitore e frequentatore, del pensiero breve in terra lariana, sulla scia di maestri quali Dossi, Bernasconi, Roncoroni, argomento che verrà approfondito dal dialogo con un altro esponente di quella tradizione, Amedeo Ansaldi.
L’incontro regalerà anche l’occasione di presentare la collana di aforismi e prose brevi Candide di puntoacapo Editrice, di cui I demoni della speranza fa parte.

Lorenzo Morandotti è nato a Milano nel 1966. Giornalista, ha diretto periodici locali ed è stato per 25 anni redattore del quotidiano Corriere di Como, allegato al Corriere della Sera. Nel 2001 ha pubblicato da Manni di Lecce la raccolta di poesie Respirazione, nel 2014 da ES di Milano la raccolta di brevi prose e aforismi Crani e topi e nel 2019 da Lietocolle di Faloppio la raccolta di poesie Nero Euridice.